FESTA DELLA MUSICA

21 giugno 2014 – Area Archeologica Etrusco-Sannitica di Fratte – Salerno.

La Festa della Musica rappresenta, ormai, un appuntamento consolidato per l’Associazione Daltrocanto che, dal 2008, ogni anno sceglie un’area archeologica della provincia di Salerno per fondere musica e storia in un evento di particolare valore, accomunando intrattenimento e divertimento alla promozione del patrimonio storico e culturale della nostra terra.

Quest’anno sarà l’Area Archeologica Etrusco-Sannitica di Fratte a offrire una location tra le più attraenti e suggestive. L’evento è promosso dall’Associazione Daltrocanto in collaborazione con  Provincia di Salerno, Comune di Salerno, Ente Provinciale per il Turismo e Azienda di Soggiorno e Turismo di Salerno.

Il 21 giugno, giorno del solstizio d’estate, si celebra ufficialmente la Festa della Musica in tutta l’Europa che, in questo giorno, si ritrova unita nel dare vita a uno degli appuntamenti più movimentati e artisticamente rilevanti del panorama musicale.

locandina festa musica 2014_350A partire dalle 19:00,  allo scenario suggestivo del Parco Archeologico si aggiungeranno note, ritmi di strumenti, passi e voci: la musica, vera protagonista della festa, entrerà in scena con tutto il suo vigore emotivo.

Si inizierà con i più giovani, con gli interventi dell’Accademia Musicale Ethos e degli Allievi dell’indirizzo musicale dell’IC “Autonomia 82” di Baronissi per poi passare al M° Alessandro Ferrentino, multipercussionista, che presenterà il suo lavoro discografico “Legni & Ombre”.

Ospiti della Festa della Musica saranno poi i ragazzi salernitani dell’Orchestra Vocale Numeri Primi, complesso di sole voci con un repertorio completamente a cappella per lo più di musica pop italiana riarrangiata dal M° Alessandro Cadario.
Sarà poi la volta di Roberto Billi, cantautore ed artista, ideatore, fondatore e voce dei Ratti della Sabina. Inizierà poi il tempo dell’energia e delle danze con i cilentani Rotumbè e con le musiche della loro stupenda terra, a seguire la Compagnia Daltrocanto che presenterà il suo ultimo singolo “La Rotta del Navigante” scritto appositamente per il gruppo proprio da Roberto Billi.

Infine Pietro Cirillo e i TarantaLucania, ai cui irresistibili ritmi e dirompenti tamburi toccherà l’onere e l’onore di concludere le danze.

L’Area archeologica etrusco-sannitica di Fratte, acquisita, dopo gli scavi condotti negli anni ’50, dall’Amministrazione Provinciale di Salerno, fu sistemata a Parco lasciando in vista i resti più consistenti delle strutture rimesse in luce. Essa rappresenta una testimonianza fondamentale degli insediamenti di epoca pre-romana nell’attuale città di Salerno. Circa metà dell’area è occupata da resti di edifici databili a partire dal VI secolo a.C., quando nasce un importante centro abitato da etruschi, greci, e indigeni. Si conservano, inoltre, imponenti resti della necropoli di epoca sannitica, con otto tombe in blocchi di tufo grigio locale. Nella zona occidentale, una cisterna, vasche di decantazione per l’argilla, una fornace, pozzi e canali, unitamente a vani pavimentati, attestano un’attività di lavorazione dell’argilla locale tra il VI e il V sec. a.C., confermata da lisciatoi, distanziatori, matrici e scarti di lavorazione. Molti reperti della Necropoli sono conservati al Museo Provinciale.