Rinnovo cariche sociali Sodalis CSVS

Rinnovate le cariche sociali dell’Associazione Sodalis CSVS. Agostino Braca riconfermato presidente dell’Associazione Sodalis CSVS

Le elezioni si sono tenute martedì 30 maggio 2017 presso il Grand Hotel Salerno. 126 le associazioni della provincia di Salerno chiamate ad esprimere la propria preferenza. Eletti tre organismi che per il prossimo triennio definiranno le linee strategiche del Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Salerno.

Durante l’assemblea è stato approvato il bilancio consuntivo 2016 e ammesse in qualità di nuove socie 28 associazioni operanti in provincia. Sodalis conta attualmente come base associativa ben 212 organizzazioni.

Dieci i componenti del Comitato Esecutivo. Nominati consiglieri: Agostino Braca (Arciragazzi), Mario Cafaro (Arci Ursentum), Silvestre Cammarota (South Land), Gennaro Carbone (Tyrrhenoi), Angelo Cariello (Arci Bandiera Bianca), Alessandro Ferrara (Olympia), Diego Leone (Gatto con gli Stivali), Emilia Muoio (Federconsumatori Salerno), Alfredo Napoli (Circolo di Legambiente Vento In Faccia), Michele Pepe (Papa Charlie).
I neoeletti, all’unanimità, hanno eletto presidente Agostino Braca (Arciragazzi), vice presidente Emilia Muoio (Federconsumatori salerno) ed infine come tesoriere Diego Leone (Gatto con gli Stivali).

Nel Collegio dei Sindaci revisori nominati Cinzia Cimini e Lucio Scafuri. Tra i membri del Collegio dei Garanti sono stati eletti: Giuliano Califano, Generoso Di Benedetto e Alfonso Gambardella.

Ieri, in un’assemblea fortemente partecipata ed ampiamente rappresentativa, con 126 associazioni presenti, il mondo del volontariato e dell’associazionismo democratico aderente a Sodalis ha confermato in modo netto la fiducia alla compagine che ha guidato negli ultimi tre anni il Centro Servizi per il Volontariato, affidandole un chiaro mandato politico a completare il percorso intrapreso – commenta così Agostino Braca, presidente di Sodalis CSVS.
Al di la del risultato, che indubbiamente ci onora e richiama ognuno di noi alle responsabilità derivanti dagli impegni che liberamente si è assunto, il solo fatto che tanti organizzazioni abbiano partecipato attivamente ad un incontro intenso e a tratti appassionato durato quasi sei ore rappresenta una bella pagina di democrazia e di cittadinanza attiva del mondo del volontariato e dell’associazionismo.

Compito del neoeletto Comitato sarà quello di essere all’altezza della fiducia accordata.”