Art House: a Eboli un bene confiscato diventa un laboratorio d’arte.

Pubblicato il bando di selezione degli artisti per il progetto “Art House”.

Si è svolta  presso il Comune di Eboli, la presentazione di “Art house”. Obiettivo generale del progetto è supportare la professionalizzazione del lavoro creativo giovanile, agevolare l’ingresso delle produzioni artistiche giovanili in circuiti economici finalizzati alla loro vendita ed integrare il messaggio artistico nel tessuto civile e sociale.

Il progetto è finanziato dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ed è promosso da una ATS – Associazione Temporanea di Scopo – composta dall’Associazione LEGALITA Onlus, dall’Osservatorio Culture Giovanili (OCPG) del Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione (Università degli studi di Salerno), dal Comune di Eboli e dall’Associazione MUSICALMENTE.

Il cuore del progetto consiste nella conversione di una struttura confiscata alla criminalità organizzata – sita ad Eboli (SA), in località Corno D’oro – in una casa dell’arte, sede di un’impresa sociale di distribuzione delle opere artistiche prodotte nella stessa location sul modello delle antiche botteghe d’artigianato e distribuite attraverso canali formali diretti e indiretti. A questa attività di base si affiancano progetti guidati e tematici di arte pubblica volti alla divulgazione di messaggi civici e sociali.

Intervenuti alla presentazione: Angela Delli Paoli, referente dell’Osservatorio Culture Giovanili del Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell’Università degli Studi di Salerno; Giuseppe Cicalese, rappresentante dell’associazione Musicalmente; Annamaria Polito, referente dell’associazione Legalita Onlus; Marcello Ravveduto, coordinatore scientifico del progetto; il sindaco di Eboli Massimo Cariello.
Pubblicato il bando di selezione dei 50 artisti operanti negli ambiti della fotografia, della pittura, del writing, della scultura, della grafica, del video-making, della musica e della scrittura creativa per la partecipazione alle diverse azioni del progetto Art House.art_house _manifesto
Agli artisti selezionati sarà offerto:
– supporto alla produzione artistica attraverso  la concessione di uno spazio confiscato e delle attrezzature necessarie;
– supporto alla comunicazione attraverso canali digitali, un calendario di esposizioni personali e collettive e azioni di arte pubblica;
– supporto alla distribuzione della produzione artistica attraverso l’allestimento di spazi virtuali (sito di e-commerce) e reali (presso la struttura oggetto di intervento) per la vendita delle opere, meetings con galleristi e operatori culturali.

Possono partecipare artisti residenti in Campania, di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Gli artisti saranno selezionati in base al curriculum e al portfolio artistico.
La domanda deve essere inviata via email a: candidature@progettoarthouse.it, utilizzando la modulistica in allegato al bando e scaricabile all’indirizzo www.giovani.unisa.it oppure all’indirizzo www.progettoarthouse.it entro le ore 12.00 del 1 febbraio 2016.